TERMINI E DEFINIZIONI

Una risorsa è un elemento del mercato finanziario (coppia di valute, azioni, indici, materie prime) in relazione al quale viene effettuato il dettaglio dell'investimento. La variazione del prezzo di una risorsa determina la redditività finale.

Un broker è una società che è un intermediario tra un acquirente di una sicurezza e un mercato. Il lavoro del broker viene pagato dal cliente sotto forma di commissioni, che possono essere fisse o uguali alla percentuale dell'investimento.

Volatilità: l'intervallo di cambiamento del prezzo di un'attivo in un periodo di tempo. Questo indicatore caratterizza molti rischi per l'investitore, dal momento che un aumento della volatilità porta a bruschi salti di prezzo sul grafico, che possono portare a una grande differenza di punti nel prezzo al punto di acquisto.

La diversificazione è una procedura per allocare il capitale a varie attività con rendimenti diversi. La diversificazione viene utilizzata per ridurre i rischi dell'attività di investimento, quando le perdite derivanti da transazioni non redditizie si sovrappongono parzialmente o completamente ai profitti derivanti da operazioni redditizie.

Posizione lunga - rappresenta il processo attraverso il quale il sottostante è stato acquistato per aumentare. Se dicono della "posizione corta", significa negoziare per una caduta.

Investimento: un investimento di denaro per realizzare profitti a breve o lungo termine.

Indicatori - sono strumenti tecnici di analisi del mercato che aiutano un investitore a prendere decisioni sull'apertura di posizioni lunghe e corte.

Commissione - la remunerazione per il broker per garantire l'esecuzione della domanda commerciale dell'investitore.

Contratto per la Differenza (CFD) è uno strumento finanziario, il cui profitto dipende dal numero di punti, dal prezzo passato. Un calcolo della differenza tra la quotazione corrente del bene e la quotazione d'acquisto, sulla base della quale viene calcolato l'utile o la perdita dell'investimento.

Posizione corta - la designazione della transazione per una caduta (CALL).

Quotazione: il prezzo del bene in un determinato periodo di tempo. In fatto, rappresenta il livello corrente di prezzo al quale il venditore è disposto a vendervi un bene.

Perdita - nel mercato finanziario, il termine si riferisce a qualsiasi posizione non redditizia.

Margin Call - la procedura per la chiusura forzata della transazione da parte del broker, a condizione che venga raggiunto il drawdown massimo della transazione, che non è più supportato dalle opzioni di deposito.

Martingale è una semplice strategia di trading che comporta un aumento del lotto di trading, a condizione che la precedente transazione sia stata chiusa in perdita (LOSS).

Order: la richiesta del cliente di aprire uno scambio sulla piattaforma di trading. Gli ordini di trading possono essere di due tipi: eseguiti al prezzo corrente e eseguiti al raggiungimento di un determinato prezzo.

Il profitto è una riflessione finanziaria di un investimento positivo.

Point: la variazione del prezzo del bene al 4 decimale.

Swap - la differenza nei tassi di interesse delle valute coinvolte nella transazione. Inoltre, viene addebitato se la differenza è positiva. Sottratto se la differenza è negativa.

Stop loss: il livello che corregge la perdita massima per una determinata transazione. Con esso, è possibile evitare grandi perdite del deposito limitando in anticipo i rischi del proprio investimento.

Take Profit - un ordine del trader che consente di fixare profitto dall'investimento.

Trader - una persona che conduce attività di trading nel mercato dei cambi.

Tendenza \ Trend è un movimento chiaro e continuo del prezzo di un bene in una direzione.